Si spengono i riflettori sulla quattordicesima edizione del Fighting Day. La serata di sport da combattimento promossa dal M° Matteo Valentini del Pro-Fighting Imola non tradisce le aspettative e regala al caloroso pubblico imolese una serata da incorniciare. Italia batte Olanda 3 a 2 in questo confronto che vedeva sulla carta favoti gli "orange" del titolato team Van Roosmalen. Nel dettaglio vittorie per Farid Tahiri (Pro-Fighting Imola) che nel K-1 si impone con un perentorio Ko di pugno al terzo round contro l'olandese Zakaria Moumni, per Omar Azzar (Pro-Fighting Imola) sempre nel K-1, accompagnato in una folkloristica entrata dalle danzatrici del ventre, che vince ai punti contro Jacobus Van Deursen e per Nicolae Bordian (Pro-Fighting Imola) che torna al sorriso con una grande prova contro Monir Nezami.

Sconfitta a testa alta per Gabriele "Il King" Galasso (Pro-Fighting Imola) annunciato in una performance "live" dal rapper "Red", che affronta il durissimo e fenomenale Nordin Van Roosmalen ancora imbattuto e fratello del più celebre Robin, in uno dei match più belli della serata.

L'ultimo confronto internazionale vede l'arresto per Ko per il bolognese Cristian Faustino (Thai-Gym Bologna) che cade al tappeto su un poderoso gancio dell'avversario Soufiane Kaddouri. Match dai grandi contenuti tecnici quelli del circuito Elite che vedono la vittoria per Ko di Filippo Zondini (Pro-Fighting Forlimpopoli) che con un tremendo calcio al viso, spegne le luci al malcapitato Petru Chiochiu (Iron Dojo Padova).

Vittoria per Irene Martens (Sempre Avanti DLF Bologna) che batte di un soffio ai punti la sarda Donatella Panu (Real Sport Gym Sassari).

Grande prova di Luca Donadio (Napoli) autore di un match esemplare contro Alessandro Ramzzotti (Pro-Fighting Rimini). Nel derby tanto atteso tra Bruno Franchi (Pro-Fighting Rimini) e Francesco Palermo (Pro-Fighting Bellaria) è quest'ultimo a spuntarla in un verdetto molto contestato dal team riminese.

Delusione per Remus Cretan (Pro-Fighting Imola), che esce dal circuito Elite, apparso ancora una volta troppo apatico e tatticamente per nulla ricettivo, avanza quindi Giuseppe D'Amuri (Santeramo). Nella finale Elite di Muay Thai è Luca Roma (De Gym) ad imporsi per Ko alla seconda ripresa sul romano Edoardo Tocci. Sconfitta ai punti anche per Marian Belletini (Pro-Fighting Imola) contro il forte Amed West del M° Milani di Mantova. Un ringraziamento particolare a tutto lo staff che ha lavorato per organizzare al meglio la serata e agli sponsor senza i quali nulla sarebbe stato possibile. Arrivederci al Fighting Day 15.

Powered by Spearhead Software Labs Joomla Facebook Like Button
Active Search Results