IMOLA, 24 MARZO 2013  

Si spengono le luci sulla tredicesima edizone del Fighting Day con un po' d'amaro in bocca. In realtà la serata molto bella e organizzata minuziosamente nei dettagli dal M° Matteo Valentini del Pro-Fighting Imola, regala agli atelti del team imolese ben quattro vittorie su cinque, ma è il match clou che delude le aspettative dei sostenitori del team del M° Valentini.

Ma veniamo un po' alla cronaca della serata; aprono le danze nel nuovo Palaruggi perfettamente allestito per l'occasione, Farid Tahiri (Pro-Fighting Imola) contro Osama Tliji (Mantova). Incontro di K-1 tra dilettanti, a tratti un po confuso, dove emerge comunque la buona continuità d'azione del fighter di casa. Si aggiudica il confronto ai punti Farid Tahiri. Match lampo invece quello tra Irene Martens (Sempre Avanti Bologna), che fa il suo debutto tra i PRO, contro la più esperta Eleonora Sponchia (Treviso). La Martens centra subito il volto della Sponchia, procurandole un taglio pericoloso che pone fine al confronto. Si passa poi alla grande prova di Marian Bellettini (Pro-Fighting Imola) che nel K-1 porta a casa il risultato imponendosi per KO alla seconda ripresa con un preciso middle kick al fegato sul bolognese Giuseppe Cosenza del M° Mario Zanotti. Parità tra i pesi massimi Daniel Popa (Sempre Avanti Bologna) e Roberto Martullo (Treviso). Ancora nel K-1, prosegue incessante il cammino del giovane Nicolae Bordian (Pro-Fighting Imola), che a soli 16 anni debutta nei semi professionisti, vincendo ai punti contro Riccardo Dotti(Sempre Avanti Bologna); continua così la sua scia di successi che lo vede vincente su tutti gli undici incontri fino ad ora disputati. Altro incontro pari quello tra i due over 100kg, Domenico Deserio (Santeramo) e Fabio Gianasi (Bologna). S

i passa poi alla Muay Thai, in un bellissimo confronto tra Arnold Lokumu (Rebel Team) e Nicola Severi (Cesena) dove le gomitate non mancano e dove nonostante un bell'avvio di Lokumu è Severi alla fine a spuntarla con un KO all'ultimo round. Dopo un anno e mezzo lontano dal ring torna protagonista Matteo Luppi (Pro-Fighting Imola) e lo fa col botto, imponendosi per KO al terzo round con un potente calcio al volto che spegne le luci del forte Alessandro Ramazzotti (Pro-Fighting Rimini). No-contest per il nono match, terminato anzitempo per ferita alla tibia di Wladimiro Laghi (Cesenatico) conseguente allo scontro tibia contro tibia con l'avversario Ovidio Mihali della Thunder Gym di Milano. Uno tra i match più entusiasmanti della serata è stato quello tra Aiman El Magd (Fight Club Riccione) e il neo campione Italiano PRO di K-1 Francesco Palermo (Pro-Fighting Bellaria). Rapidi capovolgimenti da una parte e dall'altra con vari sbeffeggiamenti da parte di entrambi che hanno infiammato i presenti e incontro che si conclude in parità, con lo scontento da parte del team riccionese. Arrivati al mach clou valido per il Titolo Europeo Muay thai WAKO PRO, ci si aspettava una gran performance da parte del beniamino di casa Remus "Rambo" Cretan per concludere un en palin di vittorie per gli atleti del M° Valentini. Opposto a lui il campione in carica Dino Turco (Santeramo). Purtroppo le cose non sono andate nel verso giusto per Cretan, apparso nemmeno l'ombra di se stesso e forse bloccato dalla pressione mentale per un traguardo così importante. "Rambo" è apparso stanco e affaticato già alla prima ripresa delle cinque previste, a tratti scomposto, poco lucido, niente che potesse minimamente ricordare le vere qualità che questo atleta possiede. Dall'altra parte un Dino Turco motivatissimo nonostante la sua non più giovane età, non ha mai mollato la presa, sempre all'attacco, superiore in clinch, nei colpi di gomito, duro nella boxe e come un toro che vede il rosso davanti a se, sempre pronto alla carica per riconfermarsi campione e così è stato. Tre conteggi subiti da parte di Cretan che alla fine del quarto round, non più in grado di replicare alle offensive di Turco, è stato costretto alla resa.

Cala il sipario anche su questa spettacolare edizione, ringraziamenti dovuti a tutti gli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione dell'evento e in particolare a tutto lo staff del Pro-Fighting Imola, indispensabile per tutto l'allestimento della giornata.

Arrivederci al FIGHTING DAY 14!

Powered by Spearhead Software Labs Joomla Facebook Like Button
Active Search Results