IMOLA, 10 MARZO 2012  

Altro successo targato Pro-Fighting Imola per la dodicesima edizione del Fighting Day. Sabato 10 Marzo nella splendida cornice del Palasport Ruggi di Imola, allestito a "doc" per l'occasione, si è svolto il tradizionale galà imolese per gli amanti degli sport da combattimento nelle discipline della thai-boxe, kickboxing, k-1 e MMA. Come sempre l'artefice di tutto è stato il M° Matteo Valentini in collaborazione con Pro-Fighting Evolution, promuovendo ancora una volta una carrellata d'incontri davvero entusiasmanti. Nel primo match della serata Remus "Rambo" Cretan (Pro-Fighting Imola) ha avuto la meglio su Vathi Jurgen (Pro-Fighting Modena) in una battaglia che ha scaldato il caloroso pubblico presente. I due fighters per tutte le tre riprese hanno continuato ad affrontarsi a viso aperto e dove Cretan, anche in virtù di un conteggio inflitto all'avversario, è riuscito ha spuntarla sui cartellini dei giudici. Prestazione opaca invece per Marian Bellettini (Pro-Fighting Imola) che, opposto al più esperto Alessandro Ramazzotti (Pro-Fighting Rimini) non è riuscito ad "entrare" nel match, spesso confuso dai continui cambi guardia dell'avversario. Bellettini un po' troppo rinunciatario, tranne in qualche rara occasione, ha dato via libera al successo del portacolori del team riminese. Molto meglio ha fatto Omar Azzar (Pro-Fighting Imola) che per l'ennesima volta ha chiuso i conti col suo avversario alla prima ripresa. Azzar opposto a Matteo Balducci (Pro-Fighting Rimini) è stato abile nel riuscire a centrare subito il volto dell'avversario con una micidiale combinazione di pugilato che ha prematuramente posto fine al confronto. Stesso epilogo nel quarto match della serata, dove purtroppo a farne le spese è stato il portacolori imolese Marco "Il Duca" Cangini (Pro-Fighting Imola) che è stato letteralmente travolto dal poderoso Oleksandar Shornikov (Perfect Gym Cesena) che con una precisa serie di ganci ha messo al tappeto l'avversario. Match tiratissimo invece quello tra Filippo "Ispanico" Gallerini (Pro-Fighting Rimini) e Fabio Di Marco (Team Satori, Gorizia) che si è concluso con un pari. Vittoria invece per Angelo Campoli (Team Calzolari Milano) che nella thai-boxe full rules, quindi con l'uso dei gomiti ammesso, si è aggiudicato il confronto ai punti sul comunque ottimo Antonio Campagna (Pro-Fighting Roma) che per la prima volta si misurava in questo tipo di regolamento. Il primo dei due confronti Italia Vs Croazia è stato vinto dall'Italia grazie all'impeccabile prova di Aiman Abou El Magd (Fight Club Riccione) che ha demolito a suon di low kick e ginocchiate il ben più esperto ed ex Campione Europeo Juniores Ivan Stupalo (Pit Bull Spalato). Bella prova del diciassettenne Luca Grusovin (Team Satori, Gorizia) che toglie l'imbattibiltà ad Hicham El Hourari (Pro-Fighting Bologna), apparso in questa occasione leggermente sotto tono. Dopo ben otto incontri tra K-1 e Thai-boxe si è poi arrivati al momento della MMA ovvero le Mixed Martial Arts. I primi due atleti a misurarsi in questo "mix" di discipline sono stati Tiziano Nicoletti (Team Stefani Bologna) e Alessandro Marazzina (Barea Agon Milano). Dopo un breve scambio in piedi, i due fighters sono finiti velocemente al suolo dove Nicoletti, uscito abilmente da una pericolosa posizione, è riuscito velocemente a ribaltare la situazione a suo favore portando alla resa il milanese con una precisa tecnica di "ghigliottina". Ancora MMA per l'ultimo incontro della serata facente parte del Dual Match Italia vs Croazia. Autentico protagonista l'imolese Gionata Zarbo (Pro-Fighting Imola) che in questa occasione ha regalato la seconda vittoria all'Italia con una prova senza sbavature. Zarbo opposto al croato Finko Barisic (Pit Bull Spalato), con oltre 50 match da proffessionista tra Thai-boxe e K-1, ha domintao l'avversario sia nella fase in piedi, macinando punti su punti con delle continue ginocchiate in clinch, e sia nella fase a terra dove è riuscito a sottomettere l'avversario alla fine del primo round. Grande gioia per Zarbo che viene giustamente ripagato del grande impegno profuso in quest'ultimo anno sullo studio della lotta a terra. Come sempre un grande ringraziamento va agli sponsor della serata e allo staff che ha permesso il regolare svolgimento della manifestazione.


   

Powered by Spearhead Software Labs Joomla Facebook Like Button
Active Search Results